L’Iran al FATF: non fermeremo il riciclaggio di denaro per finanziare il terrorismo internazionale.


Riciclaggio soldi terrorismoIl regime iraniano risponde picche al Financial Action Task Force – FATF, l’organismo intergovernativo volto ad analizzare la credibilita’ finanziaria degli Stati. Secondo il FATF, infatti, il regime iraniano e’ un soggetto inaffidabile, considerando l’azione di riciclaggio del denaro che mette in atto al fine di finanziare il terrorismo internazionale (che Teheran chiama Asse della Resistenza).
Nell’ultimo meeting organizzato in Corea del Sud lo scorso giugno, il FATF ha deciso di non mutare la sua posizione verso Teheran, ma di avviare un dialogo con la Repubblica Islamica al fine di verificare se il regime avesse intenzione di mutare linea. A quanto pare, la risposta dell’Iran è negativa.
Secondo quanto dichiarato da Mansour Haqiqtpour, consigliere del potente speaker del Parlamento iraniano Larijani, l’Iran non taglierà alcun sostegno all’”asse della resistenza”, come parte dei negoziati in corso tra Teheran e il FATF. Per l’Iran, ha sottolineato Mansour, i membri di organizzazioni come Hamas ed Hezbollah non sono terroristi, ma “combattenti per la libertà”. Proprio a tal fine, la Repubblica Islamica è tenuta a dar loro sostegno, anche nel rispetto della Costituzione iraniana.
Alle parole di Haqiqtpour, hanno fatto seguito quelle di Mohsen Kouhkan, membro del parlamento iraniano. Per Khoukan, il negoziato con la FATF è solo parte di un progetto americano-sionista, volto a sabotare il rapporto tra Teheran ed Hezbollah e favorire la sicurezza di Israele.
Nel luglio scorso, poco dopo la conferenza della FATF in Corea del Sud, il negoziatore iraniano Abbas Araghchi aveva già espressamente dichiarato che, a dispetto di qualsiasi richiesta, Teheran non avrebbe acconsentito a qualsiasi richiesta di terminare il sostegno all’”asse della resistenza”. Per Araghchi, infatti, i finanziamenti dell’Iran a gruppi terroristici come Hezbollah, era parte della sicurezza e dell’interesse nazionale della Repubblica Islamica.
Le reazioni dell’Iran alle richieste della FATF, indicano chiaramente come la Repubblica Islamica non possa essere considerato un partner affidabile per l’Occidente, sia in termini politiche che economici. In questo senso, va richiamata alla mente la campagna che sta conducendo la United Against Nuclear Iran (UANI), nel denunciare i rischi derivati dal firmare accordi economici con Teheran. Una campagna di cui è attore principale in Italia l’ex Ministro degli Esteri Giulio Terzi, da sempre promotore dei diritti democratici per il popolo iraniano.

Fonti
http://www.unitedagainstnucleariran.com/press-releases/media-advisory-united-against-nuclear-iran-urges-financial-action-task-force?utm_content=buffer527af&utm_medium=social&utm_source=twitter.com&utm_campaign=buffer

http://www.equalityitalia.it/blog-post/lappello-della-uani-al-financial-action-task-force-cambiate-il-vostro-giudizio-sulliran

http://www.mehrnews.com/news/3760449/%D8%B3%D9%BE%D8%A7%D9%87-%D9%82%D8%AF%D8%B3-%DA%86%D8%A7%D8%A8%DA%A9-%D8%A8%D8%A7-%DA%86%D9%86%D8%AF-%D9%85%D9%88%D8%A7%D9%81%D9%82%D8%AA%D9%86%D8%A7%D9%85%D9%87-%D8%B2%D9%85%DB%8C%D9%86-%DA%AF%DB%8C%D8%B1-%D9%86%D9%85%DB%8C-%D8%B4%D9%88%D8%AF

http://www.tasnimnews.com/fa/news/1395/06/14/1177539/%D8%AA%D9%88%D8%A7%D9%81%D9%82-f-a-t-f-%D9%86%D9%82%D8%B4%D9%87-%D8%B5%D9%87%DB%8C%D9%88%D9%86%DB%8C%D8%B3%D8%AA%D9%87%D8%A7-%D8%A7%D8%B3%D8%AA-%D8%A7%DB%8C%D9%86-%D8%AA%D9%88%D8%A7%D9%81%D9%82-%D9%85%D8%B6%D8%B1%D8%A7%D8%AA-%D9%81%D8%B1%D8%A7%D9%88%D8%A7%D9%86%DB%8C-%D8%A8%D8%B1%D8%A7%DB%8C-%D9%86%D8%B8%D8%A7%D9%85-%D8%AF%D8%A7%D8%B1%D8%AF

http://www.dana.ir/news/820833.html/FATF-%D8%A8%D8%B1-%D8%A7%D8%B3%D8%A7%D8%B3-%D9%82%D9%88%D8%A7%D9%86%DB%8C%D9%86-%D8%AC%D9%85%D9%87%D9%88%D8%B1%DB%8C-%D8%A7%D8%B3%D9%84%D8%A7%D9%85%DB%8C-%D8%A7%DB%8C%D8%B1%D8%A7%D9%86-%D8%A7%D8%AC%D8%B1%D8%A7-%D9%85%DB%8C-%D8%B4%D9%88%D8%AF–%D8%B7%D8%A8%D9%82-%D9%82%D8%A7%D9%86%D9%88%D9%86-%D8%A7%DB%8C%D8%B1%D8%A7%D9%86-%D8%AA%D8%B4%D8%AE%DB%8C%D8%B5-%DA%AF%D8%B1%D9%88%D9%87-%D9%87%D8%A7%DB%8C-%D8%AA%D8%B1%D9%88%D8%B1%DB%8C%D8%B3%D8%AA%DB%8C-%D8%A8%D8%B1-%D8%B9%D9%87%D8%AF%D9%87-%D8%B4%D9%88%D8%B1%D8%A7%DB%8C-%D8%B9%D8%A7%D9%84%DB%8C-%D8%A7%D9%85%D9%86%DB%8C%D8%AA-%D9%85%D9%84%DB%8C-%D8%A7%D8%B3%D8%AA–%D8%AF%D8%B1-%D8%AE%D8%B5%D9%88%D8%B5-FATF-%D9%86%DA%AF%D8%B1%D8%A7%D9%86%DB%8C-%D9%86%D8%AF%D8%A7%D8%B1%DB%8C%D9%85

Share